Loading...
Home2018-09-10T14:51:57+02:00

PARLIAMO
DI ME

Gianluigi Zeni: scultore trentino

Sono nato a Feltre il 25 marzo 1986 e fin da piccolo, grazie al padre scultore, ho preso confidenza con la lavorazione del legno.

Dopo il diploma alla scuola d’arte di Pozza di Fassa, decido di continuare a seguire le impronte di mio padre lavorando insieme a lui in bottega e continuando così a perfezionare la mia tecnica.
Maturata la giusta padronanza di questo materiale, decido di allontanarmi dalla linea classica di mio padre e di inoltrarmi in un sentiero di ricerca della mia personalità artistica.
È così che, spinto da questo spirito innovativo, decido di esprimere con la mia scultura delle tematiche di attualità.
Con una rinnovata visione artistica e con tanta sete di imparare, decido di affinare ulteriormente tecniche e conoscenza frequentando l’Accademia di Belle Arti a Verona.
Qui imparo in maniera più approfondita la storia dell’arte, l’utilizzo dei colori e la lavorazione di altri materiali.

Durante gli anni di apprendimento accademico, rimango particolarmente colpito dalla forza espressiva dei graffiti dai quali trovo ispirazione e ne utilizzo la particolare semplicità e forza che riescono a trasmettere per farne uso proprio nelle mie sculture.
Al centro della mia corrente artistica prende così forma una linea di forte critica verso il dilagante inquinamento sociale e naturale e ai problemi ad esso correlati.
Attualmente vivo e lavoro a Mezzano di Primiero dove, avvolto da natura e montagne, vivo il lento trascorrere dei giorni con la passione per il mio lavoro.
È dal quieto vivere tra le montagne, amiche di gioco e severe maestre, che trovo una sempre nuova spinta per creare, crescere e divertirmi con questa mia grande passione.

MOSTRE ED EVENTI

Campione del mondo di scultura in velocità

14 Marzo 2020|0 Comments

Nel 2016, ad Edolo, dopo tre serate impegnative con ottimi avversari, mi conquisto il titolo di “campione del mondo di scultura in velocità a tecnica mista”. “La gara, denominata Lignum Summer Art ad Edolo Brescia” si divideva in tre serate da due ore ciascuna[...] Link: http://www.lavocedelnordest.eu/edolo-2016-gianluigi-zeni-e-campione-del-mondo-di-scultura-in-velocita-a-tecnica-mista/

Pluri-premiato ad Asiago

2 Marzo 2020|0 Comments

L’opera “Les rêves et le cloche” di Gianluigi Zeni si aggiudica il premio della Giuria Tecnica e Popolare Asiago, 28/8/2019. Il 27 agosto 2019, si sono tenute le premiazioni del 37° Concorso Internazionale di Sculture in legno “Città di Asiago”. [...] PREMIO GIURIA TECNICA: La Giuria Tecnica riconosce vincitrice del 37° Concorso Internazionale di Sculture in legno Città di Asiago l’opera “Les rêves et le cloche” dello scultore Gianluigi Zeni per la sua opera resa tra segno, forma e colore. Per la sua raffinata poesia artistica ne vengono apprezzate e riconosciute le doti di un artista tanto completo, quanto di profonda sensibilità d’animo riflesse nella sua opera scultorea. La sua arte è espressione di libertà e ha sviluppato un proprio linguaggio artistico legato all'interiorità dei sentimenti. Una forma creativa di mirata e delicatissima espressione estetica che va a rispecchiare una conoscenza del bello naturale ed artistico, ovvero del giudizio del gusto. Poggia su accorgimenti tecnici, abilità innate e norme comportamentali derivate dallo studio e dalla conoscenza della storia dell’arte, nonché dall'esperienza dell’artista e dalle sue capacità di capire ed osservare il tipo di materiale da plasmare. È sensazione e percezione mediata dalla ragione che va a riflettersi su canoni classicisti codificati nel tempo. Link: https://www.asiago.it/it/news/art_i_vincitori_del_37_concorso_internazionale_di_scultura_su_legno_citta_di_asiago_2019/